Privacy e cookie policy

Blog

14
Nov

Pensare creativamente

Sabato 23 Novembre durante i MomTalk della mattina (ore 10.30-12.00) avremo l’occasione di incontrare anche Doria, del blog Un’idea nelle mani. Le abbiamo fatto qualche domanda su uncinetto e creatività.

I tuoi lavori all’uncinetto sono bellissimi e professionali: un consiglio per chi non ha mai preso l’uncinetto in mano, ma vorrebbe imparare?

Mi fa piacere che tu definisca i miei lavori all’uncinetto bellissimi e professionali. In realtà il consiglio più importante che mi sento di dare a chi non ha mai lavorato ad uncinetto è che fare lavori bellissimi e professionali non è poi così importante.
Non è una contraddizione. L’uncinetto non deve far paura o generare “ansia da prestazione”, ma un amico con cui ci si può divertire e rilassare e la cosa che davvero conta per imparare bene l’uncinetto è sentirsi liberi… anche di sbagliare.
Io per esempio ho imparato più cose sbagliando e rifacendo un lavoro, che seguendo schemi e manuali noiosi.
E proprio quando si sarà davvero capito che l’uncinetto non è fatto solo di regole ma anche di divertimento, ecco allora arriveranno bei lavori.

Sei una persona estremamente creativa e versatile: tre consigli per chi pensa di non esserlo affatto?

Molte persone pensano che si è creativi solo se si fanno chissà quali “opere d’arte”.
Secondo me invece, come ho scritto tempo fa, la creatività è molto più semplicemente un modo di essere e di pensare, una scappatoia in tanti momenti della vita, è colore per dipingere giornate grigie, è un modo per coltivare i nostri sogni. Insomma è una cosa preziosa che ci portiamo dentro e che in qualche modo possiamo tirare fuori.
Basta solo: mettersi alla prova senza aver paura dei giudizi altrui, non arrendersi alle prime difficoltà, divertirsi sempre e comunque.

Lascia un commento